Books on air

Francesca Marchesani

“Le solite sospette” di John Niven, un libro “dagli 0 ai 99 anni”

"Le solite sospette" di John Niven, un libro "dagli 0 ai 99 anni"

Non sono l’unica lettrice accanita in famiglia. Oltre a me, c’è mio fratello e oltre a mio fratello c’è la nonna. Io e la nonna eravamo solite scambiarci qualche giallo o altri libri abbastanza impegnativi, a volte glieli consigliavi io altre volte me ne parlava lei. Ma poi la nonna è diventata vecchia e con la cataratta non ci vede più niente. Figuriamoci leggere. Ed è così che mi passa un libro che le era stato regalato per natale. “Le solite sospette” di John Niven. Noto ai più per “A volte ritorno” lo scrittore torna a scalare le classifiche. E ci credo. Ha una scrittura fluida, diretta e mai banale. Si legge in pochissimo tempo e la tua mente funge da carta assorbente per le sue parole grondanti inchiostro. Si sta parlando di un buonissimo libro per passare qualche ora spensierata, niente di impegnativo sicuramente.

Io adoro gli anziani e i libri con gli anziani. E in questo libro sono praticamente tutti sopra i 60. 4 allegre vecchiette si rendono conto che la loro vita è giunta praticamente al termine. Che non sono felici e che c’è un solo modo per riprendersi in mano questa vita piatta. Organizzano una rapina in banca e sciaguratamente la portano anche a buonissimo fine. E da lì, partendo dall’inghilterra, proseguendo in Francia e continuando in sud america comincia un folle inseguimento. Ed è lì che le nonne capiscono quanto in realtà ancora c’è da vivere, di quanto ne valga la pena. E che quando non hai niente da perdere fare cose pazzesche non è poi così difficile. Una disavventura dietro l’altra capita invece ai buoni, ai poliziotti che inseguono le criminali in carrozzina. Spassoso, ai limiti del paranormale ma anche così pieno di gioia e speranza. Un libro consigliato dagli 0 ai 99. E se proprio le nonne non riescono a leggerlo prendete un po’ di tempo, qualche biscotto e leggeteglielo voi. Come avrei tanto voluto fare io.

Francesca Marchesani

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti
Mostra più commenti

Francesca Marchesani

Francesca è una ragazza annoiata dal mondo che si vede intorno. Questo la porta a leggere più libri del dovuto. Di questo suo passatempo ne ha fatto poi un lavoro, scrivendo recensioni, intervistando autori spesso emergenti, e leggendo in diretta web televisiva molte pagine. Niente e nessuno sfugge alla sua lingue biforcuta, ma se un libro le rapisce il cuore potrebbe stare per ore a parlarne. O a tesserne le lodi. Ecco il motivo per cui nasce questo blog.

Utenti online