Books on air

Francesca Marchesani

Nick Hornby e i cornicioni

22032014114544_sm_6905

Forse, se avete la passione per il cinema avrete guardato le uscite di questo mese. Il trailer spopola ormai da qualche mese promettendo un angosciante conto alla rovescia. E finalmente il momento è arrivato anche per me. Dopo ‘About a boy’, ‘Febbre a 90’, ‘Alta fedeltà’ ‘E’ nata una star‘, l’ennesimo romanzo di Nick Hornby si è trasferito su pellicola.

Non a tutti gli scrittori capita di avere l’onore di vedere tutte le proprie pagine scritte nero su bianco diventare copioni, sceneggiature e personaggi che fanno e dicono cose. Ma a questo inglese, frustrato, che scrive poco di gioie e molto di sofferenza, che non ha sfondi diversi a parte la sua meravigliosa Londra, proprio a lui il grande schermo sorride. E per questo romanzo ‘Non buttiamoci giù‘ il cast non è dei peggiori. Fra i quattro protagonisti principali spiccano attori come Pierce Brosnan e Aaron Paul, che i più conosceranno grazie a Breaking Bad, dove il biondino era il compagno di un professore di chimiche che si è dato alla produzione di metanfetamine.
Ma, senza disperdermi troppo, sono andata a vedere questo film dopo aver ovviamente letto il libro tempo fa.

La storia in soldoni è semplice ma geniale in modo imbarazzante. Notte di capodanno, Londra, i fuochi artificiali stanno per invedere un cielo cupo e uggioso quando, sul tetto di un edificio si incontrano quattro personaggi. Sono tutti lì non per festeggiare, e non perchè si sono messi d’accordo, ma hanno tutti e quattro un appuntamente quella notte, con la morte. Vogliono buttarsi giù dal tetto, farla finita nel posto più famoso per i suicidi nella notte più in voga per i suicidi.

Ma fra di loro si creerà un’alleanza, una sorta di protezione reciproca che per il momento gli farà passare la voglia di saltare al di là del cornicione. Ognuno ha le proprie ragioni per compiere quel gesto, chi più, chi meno valide. Ma tutti hanno un motivo per morire e nessun motivo per vivere.

Non vi svelo di più, sperando che l’uscita al cinema faccia risollevare le vendite di questo gran bel romanzo. Semplice, coinvolgente e speciale.

Fate come me, quando pensate che la vita faccia veramente schifo e che l’universo sia contro di voi, fate un sospiro, contate fino a dieci e pensate a chi sta peggio di voi, ne è pieno il mondo. E sorridete, non buttatevi giù.

Francesca Marchesani

24 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti
Mostra più commenti

Francesca Marchesani

Francesca è una ragazza annoiata dal mondo che si vede intorno. Questo la porta a leggere più libri del dovuto. Di questo suo passatempo ne ha fatto poi un lavoro, scrivendo recensioni, intervistando autori spesso emergenti, e leggendo in diretta web televisiva molte pagine. Niente e nessuno sfugge alla sua lingue biforcuta, ma se un libro le rapisce il cuore potrebbe stare per ore a parlarne. O a tesserne le lodi. Ecco il motivo per cui nasce questo blog.

Utenti online