Books on air

Francesca Marchesani

"L'amico di Famiglia" di Irwin Shaw, un racconto oltre le apparenze

“L’amico di Famiglia” di Irwin Shaw, un racconto oltre le apparenze

Bazzico sempre lo stesso negozio dell’usato, ed era da anni che vedevo questo tomo rilegato con la copertina di pelle marrone che mi aspettava. L’amico di Famiglia di Irwin Shaw, un’edizione abbastanza vecchia. Cerco su internet, come sempre prima di comprare un libro, qualche articolo o recensione, ne trovo pochissime, ma nonostante questo l’ho comprato comunque. Shaw mi fa viaggiare… Leggi tutto

"Via col vento" di Margaret Mitchell, molto più di un romanzo d'amore

“Via col vento” di Margaret Mitchell, molto più di un romanzo d’amore

Via col vento è un bel mattone di quasi 900 pagine, come il film è un altrettanto mattone di 4 ore. Ma quando davanti si ha un capolavoro non esistono limiti per definirlo e vorresti continuasse all’infinito. Molti, soprattutto miei coetanei sotto i 30, non conoscono l’opera celebre di Margaret Mitchell che viene erroneamente definita un romanzo d’amore. Magari fosse… Leggi tutto

"Povera ragazza ricca", l'adolescenza vista da quattro ragazze

“Povera ragazza ricca”, l’adolescenza vista da quattro ragazze

Lesley Lokko ha uno stile tutto suo. Leggero, scorrevole, semplice. I capitoli sono brevi e ti invogliano a continuare finendo così un libro di 600 pagine in pochi giorni. In questo caso parliamo di “Povera ragazza ricca“. È la storia di quattro ragazze che cominciamo a conoscere dall’adolescenza. Nicola, figlia di un papà miliardario, un’ereditiera che vorrebbe fare di tutto… Leggi tutto

"La meccanica del cuore", una fiaba alla Tim Burton

“La meccanica del cuore”, una fiaba alla Tim Burton

“La meccanica del cuore“. Un titolo molto discusso questo. Chi si scaglia completamente a favore e chi invece lo scredita, stolti che non riconoscono la poesia, i secondi. Io non saprei come definire questo libro se non una fiaba. Una fiaba un po’ alla Tim Burton come l’hanno definita in molti e non posso che dargli ragione. C’era una volta… Leggi tutto

L'isola di Arturo, un libro che strega

L’isola di Arturo, un libro che strega

Quando rubai, durante il trasloco della mia vicina, questo libro da una scatola non potevo sapere a cosa sarei andata incontro. L’isola di Arturo viene considerata un libro per ragazzi, al pari di Oliver Twist, Cronache Marziane e tanti altri che tanto per ragazzi secondo me non sono. Ambientato interamente nell’isola di Procida e raccontato in prima persona da Arturo… Leggi tutto

Blackout, il reality in un acensore

Blackout, il reality in un acensore

Da buona bolognese che si rispetti, devo saper fare davvero poco cose. Il ragù, chiudere i tortellini, ascoltare Lucio Dalla e Luca Carboni e leggere Gianluca Morozzi. Quest’ultima mi mancava, ma ne avevo sentito parlare di questo scrittore bolognese, quindi quando alla nota libreria Nanni trovo un suo libro a tre euro mi ci fiondo. Blackout parla appunto di un’interruzione… Leggi tutto

Erica Jong e la speranza nell'amore

Erica Jong e la speranza nell’amore

Mi imbattei in Erica Jong, questa sconosciuta, mentre cercavo qualcosa di erotico per solleticarmi l’intelletto. Ma erotico serio, ai livelli di “Le età di Lulù” o “Justine”. Fatto sta che dopo aver letto qualche libro della Jong rimasi stupefatta. Paura di volare, Ballata di ogni donna, Fanny, parlano di tantissime cose con uno stile unico, insostituibile, diretto eppure così semplice,… Leggi tutto

"Le solite sospette" di John Niven, un libro "dagli 0 ai 99 anni"

“Le solite sospette” di John Niven, un libro “dagli 0 ai 99 anni”

Non sono l’unica lettrice accanita in famiglia. Oltre a me, c’è mio fratello e oltre a mio fratello c’è la nonna. Io e la nonna eravamo solite scambiarci qualche giallo o altri libri abbastanza impegnativi, a volte glieli consigliavi io altre volte me ne parlava lei. Ma poi la nonna è diventata vecchia e con la cataratta non ci vede… Leggi tutto

Page 1 of 4
1 2 3 4

Francesca Marchesani

Francesca è una ragazza annoiata dal mondo che si vede intorno. Questo la porta a leggere più libri del dovuto. Di questo suo passatempo ne ha fatto poi un lavoro, scrivendo recensioni, intervistando autori spesso emergenti, e leggendo in diretta web televisiva molte pagine. Niente e nessuno sfugge alla sua lingue biforcuta, ma se un libro le rapisce il cuore potrebbe stare per ore a parlarne. O a tesserne le lodi. Ecco il motivo per cui nasce questo blog.

Utenti online